PdM- Piano di Miglioramento

A partire dall’inizio dell’anno scolastico 2015/16 tutte le scuole sono tenute a pianificare un percorso di miglioramento per il raggiungimento dei traguardi connessi alle priorità indicate nel RAV

-Gli attori di tale azione sono:

  • Il Dirigente Scolastico responsabile della gestione del processo di miglioramento;
  • Il Nucleo Interno di Valutazione costituito per la fase di autovalutazione e per la compilazione del RAV;
  • La Comunità Scolastica che viene coinvolta nel processo di miglioramento attraverso gli Organi Collegiali.

Il DS e il Nucleo Interno di Valutazione hanno il compito di :

  • favorire e sostenere il coinvolgimento diretto di tutta la comunità scolastica, anche promuovendo momenti di incontro e di condivisione degli obiettivi e delle modalità operative dell’intero processo di miglioramento
  • valorizzare le risorse interne, individuando e responsabilizzando le competenze professionali più utili in relazione ai contenuti delle azioni previste nel PdM
  • incoraggiare la riflessione dell’intera comunità scolastica attraverso una progettazione delle azioni che introduca nuovi approcci al miglioramento scolastico, basati sulla condivisione di percorsi di innovazione
  • promuovere la conoscenza e la comunicazione anche pubblica del processo di miglioramento, prevenendo un approccio di chiusura autoreferenziale. 

Il Piano di Miglioramento assume carattere di flessibilità continua, in quanto risultato di riflessioni condivise e in mutamente costante, in base ai bisogni che emergono in itinere.

Per questo motivo ilo Piano di miglioramento è oggetto di monitoraggio permanente e di verifica finale al termine di ogni anno scolastico e del Triennio di riferimento.